Delucidazioni Bonus Ristrutturazioni 2018

Le spese detraibili previste dal Bonus ristrutturazioni 2018 sono gli interventi agevolabili che riguardano i lavori eseguiti all’interno di immobili esistenti. Più esattamente, questi devono riguardare:

  • manutenzione ordinaria;
  • manutenzione straordinaria;
  • risanamento conservativo e recupero;
  • ristrutturazione edilizia.

In specifico questo è l’elenco completo di tutti gli interventi che rientrano nel Bonus ristrutturazioni 2018:

  • accorpamenti di locali;
  • allargamento porte con modifiche di lieve entità che non influiscono sullo schema distributivo dell’immobile;
  • allargamento porte e finestre esterne;
  • allarme finestre esterne (riparazione o sostituzione);
  • ampliamento con formazione di volumi tecnici, con interventi esterni e interni (interventi);
  • apertura interna (interventi);
  • apertura vano porta per collegare due unità immobiliari tra di loro;
  • ascensore (nuova installazione o sostituzione);
  • eliminazione barriere architettoniche;
  • cablatura degli edifici;
  • caldaia (riparazione o sostituzione);
  • caloriferi e condizionatori (riparazione o sostituzione);
  • cancelli esterni (riparazione o sostituzione);
  • canna fumaria (riparazione o sostituzione);
  • cantine (interventi di riparazione o di suddivisione in locali);
  • centrale termica (manutenzione, nuova costruzione e sostituzione);
  • citofoni, videocitofoni e telecamere (riparazione o sostituzione);
  • contenimento dell’inquinamento acustico (interventi);
  • cornicioni (riparazione o sostituzione);
  • davanzali, finestre, balconi (riparazione o sostituzione);
  • facciata (rifacimento anche solo con la modifica dei colori);
  • finestra (nuova apertura, sostituzione o modifica);
  • fognatura (rifacimento o riparazione dal limite della proprietà fino all’inizio della fognatura pubblica);
  • garage (riparazione o nuova costruzione);
  • gradini scale (sostituzione o modifica);
  • Grondaie (riparazione o sostituzione);
  • impianto di riscaldamento autonomo interno (riparazione o sostituzione per messa a norma);
  • impianto elettrico (riparazione o sostituzione per messa a norma);
  • impianto idraulico (riparazione o sostituzione per messa a norma);
  • inferriata fissa (sostituzione o riparazione);
  • infissi esterni (sostituzione o riparazione);
  • interruttore differenziale (sostituzione o riparazione);
  • intonaci esterni facciata (interventi);
  • intonaci e tinteggiatura esterna con modifiche a materiali e/o colori;
  • lastrico solare (rifacimento con materiali differenti dai precedenti);
  • locale caldaia (riparazione o nuova costruzione);
  • lucernari (interventi);
  • mansarda (riparazione o nuova costruzione senza modifica della destinazione d’uso);
  • marciapiede (nuova costruzione solo su suolo privato);
  • messa a norma degli edifici;
  • montacarichi (modifica o sostituzione);
  • mura di cinta (modifica o costruzione);
  • muri esterni di contenimento (modifica o costruzione);
  • muri interni (modifica o costruzione in altra area interna);
  • parapetti e balconi (modifica o costruzione);
  • parete esterna (demolizione o modifica anche solo cambiando i colori);
  • parete interna (demolizione o ricostruzione);
  • pavimentazione esterna (modifica o sostituzione);
  • pensilina protezione autovetture (sostituzione);
  • persiana (sostituzione o modifica);
  • piscina (rifacimento);
  • porta blindata esterna (sostituzione o riparazione);
  • porta blindata interna (sostituzione);
  • porta-finestra (sostituzione, riparazione o trasformazione della finestra in porta finestra);
  • porte esterne (sostituzione o riparazione);
  • recinzioni (sostituzione o riparazione);
  • ricostruzione (demolizione e ricostruzione con la volumetria precedente);
  • risparmio energetico (interventi);
  • sanitari (sostituzione o nuova costruzione di servizio igienico interno);
  • scala esterna (interventi);
  • scala interna (interventi);
  • serramenti esterni (interventi);
  • solaio (sostituzione, modifica o riparazione);
  • soppalco (interventi);
  • sottotetto (interventi);
  • strada asfaltata privata per nuovo accesso alla proprietà;
  • tegole (sostituzione);
  • terrazzi (rifacimento totale);
  • tetto (con o senza aumento di volume);
  • tinteggiatura esterna (interventi);
  • travi del tetto (interventi);
  • veranda (riparazione, innovazione o sostituzione);
  • zoccolo esterno facciata (sostituzione).

Nel Bonus ristrutturazione le spese detraibili ai fini Irpef non interessano solo gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica di un immobile ma anche i costi di progettazione, i sopralluoghi, le perizie e le prestazioni professionali inerenti. In particolare, tra le detrazioni ammesse compaiono:

  • la messa a norma degli impianti a metano ed elettrici;
  • l’acquisto dei materiali indispensabili alla ristrutturazione e/o alla riqualificazione energetica dell’immobile;
  • gli oneri di urbanizzazione;
  • l’imposta di bollo, l’IVA e i diritti corrisposti per la dichiarazione d’inizio lavori, le autorizzazioni e le concessioni;
  • il compenso per l’ottenimento dl certificato di conformità dei lavori.

Altri interventi contemplati nelle detrazioni fiscali  sono i lavori di manutenzione straordinaria, tra i quali si possono includere ad esempio:

  • installazione di scale di sicurezza e ascensori;
  • risanamento conservativo e restauro;
  • rafforzamento e rifacimento della recinzione ad uso privato;
  • miglioramento e realizzazione dei servizi igienici;
  • tutti gli interventi di risparmio energetico (fotovoltaico ed efficentamento impianti casa)
  • costruzione di scale interne, rifacimento di rampe e scale;
  • sostituzione di persiane, serramenti, infissi esterni e serrande.

Con la nuova legge di Stabilità inoltre è prevista una detrazione del 50% anche per gli interventi di trasformazione parziale o totale di un fabbricato. Tra queste opere, ricordiamo:

  • costruzione dei servizi igienici a patto che si mantengano le dimensioni presistenti dell’immobile;
  • l’apertura di nuove finestre e porte;
  • trasformazione del balcone in veranda o della soffitta in mansarda;
  • realizzazione mansarda o balcone;
  • interventi di modifica sulla facciata dell’immobile;
  • ristrutturazione con ampliamento senza demolizione. In tal caso è bene ricordare che la detrazione è plausibile solo per le spese sostenute alla parte esistente dell’immobile ma non l’ampliamento poiché viene considerato al pari di una “nuova costruzione”;

demolizione e ricostruzione: la detrazione spetta solo per la fedele ricostruzione, nel rispetto del volume e della sagoma dell’edificio originale.

 

Se pensi di eseguire dei lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica della tua abitazione, probabilmente potrai avvalerti degli incentivi fiscali che spettano al:

  • proprietario dell’immobile;
  • l’inquilino dell’immobile;
  • l’usufruttuario;
  • nudo proprietario;
  • /ai familiari conviventi (a patto che siano loro a sostenere le spese degli interventi attuati e risultino intestatari di fatture e bonifici);
  • chi ha ottenuto l’immobile oggetto degli interventi in comodato d’uso.

 

 

Per ottenere il Bonus ristrutturazioni è necessario presentare i seguenti documenti:

  • fatture delle spese sostenute;
  • bonifico delle somme versate in favore degli interventi eseguiti. Nel bonifico devono essere indicati: il numero e la data della fattura, causale del versamento, i dati di chi fa richiesta della detrazione (che non deve essere necessariamente l’ordinante), compreso il codice fiscale del beneficiario.
  • dichiarazione di ristrutturazione in cui figura la data di inizio lavori. Questo documento può essere un titolo abilitativo comunale o anche una comunicazione al Comune in cui si trova l’immobile. Se tuttavia l’intervento non è soggetto ad obblighi, basta presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Il “Noleggio Operativo”

Da Oggi

per la tua ATTIVITA’ –  per il CONDOMINIO

NOLEGGIO OPERATIVO IMPIANTI

  • Niente anticipi
  • Aumento cash-flow
  • Niente Visualizzaione Bancaria
  • Niente intaccamento Credito Bancario
  • Riduzione tempi esposizione finanziaria
  • Disponibilità per la realizzazione veloce e sicura
  • Rate adeguate per la realizzazione dei Tuoi Impianti
  • Durata fino a 60 mesi
  • Alleggerimento “assets” della sua società
  • Aumento Liquidità aziendale
  • Possibilità di acquisto degl’impianti necessari anche in assenza di budget necessario
  • Costi imputati a bilancio come spese correnti anziché in conto capitale
  • Azzeramento rischi derivanti dalla gestione della proprietà di un bene

Il pacchetto ” Noleggio Operativo ” potrà coprire tutte le spese per la realizzazione  manutenzione – gestione dei tuoi Impianti:

  • Elettrici
  • Sicurezza
  • Antincendio
  • Fotovoltaico
  • Condizionamento
  • Efficientamento Energetico

Chiedi informazioni dettagliate per la realizzazione dei tuoi preventivi personalizzati e studiati sulle tue esigenze.

Il Noleggio Operativo è rivolto esclusivamente a possessori di partita IVa, Condomini e tutti i lavori che si appoggino a partite IVA.
Per privati vedi “finanziamento Impianti”

Impianto citofonico

mpianto Citofonico del tipo Bticino Terraneo  completo di pulsantiera a fissaggio a parete (No incasso) con n° 1 pulsante di chiamata e n° 2 postazioni citofoniche interne.

L’impianto si realizza a sostituzione d’impianto esistente o su impianto predisposto con tubazioni e scatole dedicate. Eventuale posa di tubazioni / canlizzazioni esterne e scatolame dedicato saranno da verificarsi per la realizzazione di eventuale preventivo integrativo.

L’impianto sarà realizzato mediante la posa di:

n° 1 pulsantiera esterna a n° 1 pulsante

n° 2 citofoni a cornetta con  n° 1 pulsante di apertura

n° 1 alimentatore  impianto  completo di centralino e linea alimentazione da collegare nelle vicinane già completa di protezione adeguata

mt. 100 max cavo citofonico

Offerta con validità sino al 20 / 08 / 2015 o fine materiale a magazeno.

 

Impianto come sopra descritto in opera: € 750,00 + IVA

 

 

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

IVA al 22%

La ditta Zanotti Impianti di Zanotti Aldo continua il suo impegno nell’assorbimento della maggiorazione sull’IVA mantenendo il suo peso al 20 %

Impianto Videocitofonico Monofamiliare a COLORI

Impianto Videocitofonico URMET a COLORI.
L’impianto verrà realizzato con Tecnologia Urmet ed il matriale installato è di nuova generazione.
Verrà installato n° 1 impianto a due fili completo di n° 1 pulsantiera monoblocco Mikra ad appoggio a parete completa di telecamera e posto esterno (parla / ascolta) integrato e n° 1 pulsante, installazione di n° 1 Monitor interno modello Aiko soft touch e di n° 1 alimentatore impianto.

L’offerta è calcolata come installazione su predisposizione esistente (tubazioni dedicate esistenti) e con installazione della pulsantiera su parete della casa stessa.

In opera € 900,00

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”