Detrazione 2019 per impianti Domotici

Il bonus domotica è una delle misure di AGEVOLAZIONE FISCALE presenti nell’Ecobonus 2019,  legge di bilancio 2019, che permette detrazioni fiscali del 65% della spesa sostenuta sia su impianti di NUOVA realizzazionie sia su interventi eseguiti per migliorare impianti esistenti.

Il bonus domotica consente di SCARICARE PARTE DELLE SPESE SOSTENUTE PER L’ACQUISTO DI DISPOSITIVI SMART (non tutti), per la loro installazione e per la progettazione degli impianti. L’obiettivo della misura erogata dal Governo è quello di favorire la realizzazione d’impianti domotici agevolando la riduzione dei consumi energetici domestici sia nelle nuove abitazioni sia nelle esistenti..

COME FUNZIONA IL BONUS DOMOTICA 2019

cosa si può acquistare e chi può richiedere le agevolazioni.

COME FUNZIONA?
Il bonus domotica 2019 si concretizza in uno sgravio fiscale che consente di detrarre dalla dichiarazione IRPEF o IRES il 65% delle spese sostenute per l’acquisto, installazione e progettazione degli impianti domotici domestici.
Come tutti gli interventi previsti nell’ecobonus 2019, per poter usufruire delle agevolazioni fiscali sarà necessario specificare nella  fattura o ricevuta fiscale la natura dell’intervento, il nome e codice fiscale della persona che godrà dello sgravio e realizzare il pagamento nell’unico metodo accettato che è il bonifico / bancario sia postale ma anche fatto online.
Per poter usufruire del bonus sarà sufficiente allegare alla dichiarazione dei redditi come modello Unico o 730 (non fa differenza) e tutta la documentazione attestante l’intervento. Il bonus verrà diviso in 10 rate annuali di pari importo.

COSA POSSIAMO ACQUISTARE?

Il bonus domotica 2019 non riguarda tutti i dispositivi domotici oggi in commercio. In particolare, è possibile detrarre dalla dichiarazione IRPEF solamente quegli strumenti che consentano di abbattere i consumi energetici dell’abitazione e, in questo modo, risparmiare sulla bolletta della corrente e del gas specificato nella guida sull’Ecobonus 2019 realizzata dall’Agenzia delle Entrate.

Gli interventi ammessi riguardano i “dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda o climatizzazione dell’abitazione, per aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti ed a garantire un funzionamento più efficiente e rivolto al risparmio degli impianti.

 

 

Possono usufruire del bonus con lo sgravio fiscale del 65%:

Persone fisiche come i titolari di un diritto reale sull’immobile; i condomini per le parti in comune dell’immobile, gli inquilini, chi ha in comodato d’uso un immobile
Contribuenti come persone fisiche, società di persone, società di capitali
Associazioni tra professionisti
Enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Si consiglia un approfondimento da parte del proprio commercialista.

Valutazioni preventivi gratuite

Il “Noleggio Operativo”

Da Oggi

per la tua ATTIVITA’ –  per il CONDOMINIO

NOLEGGIO OPERATIVO IMPIANTI

  • Niente anticipi
  • Aumento cash-flow
  • Niente Visualizzaione Bancaria
  • Niente intaccamento Credito Bancario
  • Riduzione tempi esposizione finanziaria
  • Disponibilità per la realizzazione veloce e sicura
  • Rate adeguate per la realizzazione dei Tuoi Impianti
  • Durata fino a 60 mesi
  • Alleggerimento “assets” della sua società
  • Aumento Liquidità aziendale
  • Possibilità di acquisto degl’impianti necessari anche in assenza di budget necessario
  • Costi imputati a bilancio come spese correnti anziché in conto capitale
  • Azzeramento rischi derivanti dalla gestione della proprietà di un bene

Il pacchetto ” Noleggio Operativo ” potrà coprire tutte le spese per la realizzazione  manutenzione – gestione dei tuoi Impianti:

  • Elettrici
  • Sicurezza
  • Antincendio
  • Fotovoltaico
  • Condizionamento
  • Efficientamento Energetico

Chiedi informazioni dettagliate per la realizzazione dei tuoi preventivi personalizzati e studiati sulle tue esigenze.

Il Noleggio Operativo è rivolto esclusivamente a possessori di partita IVa, Condomini e tutti i lavori che si appoggino a partite IVA.
Per privati vedi “finanziamento Impianti”

Condizionamento 12000 Btu

Fornitura ed installazione spalla / spalla (motore esterno posizionato  nella parete esterna dietro alla posizione della motorizzazione interna) con posizionamento del motore esterno a parete o a pavimento (entro 3 mt di tubazione di rame) d’impianto di condizionamento ad Inverter in pompa di calore con potenza da 12000 Btu

 

In opera   € 1.500,00 + IVA

Offerta con validità sino al 01/ 08 / 2015 o fine materiale a magazeno.

 

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Agevolazioni 2014

Agevolazioni statali sull’acquisto di climatizzatori con pompa di calore anno 2014

Prorogata la detrazione fiscale su climatizzatori fino al 31 Dicembre 2014
Fino a DICEMBRE 2014 è possibile ottenere il contributo statale del 50%:
• Per il solo acquisto del climatizzatore in pompa di calore
• Per Fornitura e l’installazione di un climatizzatore
Pagamento mediante bonifico: Ricordarsi di inserire la dicitura Obbligatoria come causale PRAT. DETRAZIONE 50% Rif. normativo: Legge n° 449 del 1997.

Consumare meno energia è possibile senza troppe rinunce, ed oltre ad essere conveniente per te, aiuta a mantenere sano l’ambiente in cui viviamo diminuendo le emissioni di gas dannosi per la salute del nostro pianeta.

Sfruttando le agevolazioni statali per interventi di recupero del patrimonio edilizio, che sono state prorogate fino al 31 Dicembre 2014, installando un climatizzatore con pompa di calore di ultima generazione classe A/A ad alto risparmio energetico, oltre a migliorare l’ambiente in cui vivi, evidenziando in fattura il costo della manodopera, potrai recuperare fino al 50% attraverso la detrazione fiscale nella denuncia dei redditi!!!!
L’ iva agevolata al 10% si applica solamente alle prestazioni di servizi comprendenti manodopera e forniture di materiali e beni purché questi ultimi non vadano a costituire la parte più importante del lavoro nel suo insieme. Nei lavori in cui ha predominanza il singolo bene (o più) rispetto al valore della manodopera l’aliquota iva agevolata al 10% si applica solo fino alla concorrenza della differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.

I beni considerati di “valore significativo”, individuati da decreto ministeriale, sono tassativamente i seguenti:
– ascensori e montacarichi
– infissi esterni ed interni
– videocitofoni
– Apparecchiature di condizionamento e riciclo aria solo sistemi con pompa di calore
– sanitari e rubinetterie da bagno
– Impianti di sicurezza

ESEMPIO PRATICO

Rifacimento/nuovo di impianto di climatizzazione con installazione (bene significativo)
– importo complessivo lavori al netto d’ iva: euro 4.000,00
– valore climatizzatori (bene significativo): euro 2.500,00

MANO DOPERA = 4.000 – 2.500 = 1.500
IMPONIBILE IVA AGEVOLATA AL 10% = 1.500 X 2 = 3.000
IMPONIBILE IVA AL 22% = 4.000 – 3.000 = 1.000

TOTALE FATTURA: € 4.000,00 + € 300,00 (iva al 10%) + 220,00 (iva al 22%)= € 4.520,00 anzichè € 4.880,00

Quando la prestazione comprende i beni sopra indicati è obbligatorio identificare nella fattura, separatamente, la parte di valore a cui si applica l’ iva agevolata al 10% e l’eventuale altra parte rimanente assoggettata all’ iva ordinaria del 22%

Al fine di permettere di accedere a queste agevolazioni fiscali ad un largo numero di persone, sono stati identificati come beneficiari le seguenti figure:
I proprietari e loro familiari conviventi;
Titolari di diritto di nuda proprietà, uso, usufrutto e abitazione;
Inquilini ( compresi coloro che a titolo gratuito utilizzano una casa );
Futuri acquirenti di un immobile con compromesso registrato;
Soci di cooperative;
Soci di s.s., s.a.s., s.n.c. Ed imprese a conduzione familiare.

Sostenendo le spese di ristrutturazione entro il 31 Dicembre 2014, tramite la dichiarazione dei redditi, potrai ripartire in dieci rate annuali la detrazione del 50%. Per i beneficiari di età compresa tra 75 ed 80 il numero di rate scende a 5, mentre per chi ha più di 80 anni, il numero di rate è fissato a 3.

Cosa si deve fare per usufruire della detrazione IRPEF al 50%?
Per usufruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino:
■ Causale del versamento
■ Codice fiscale del soggetto che paga
■ Codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

– E’ necessario accertarsi che il climatizzatore sia in classe A/A ed in pompa di calore
– Effettuare il pagamento mediante Bonifico Bancario in cui si evincano oltre ai dati del beneficiario ( nome, cognome e codice fiscale ), anche l’intestazione e la partita iva dell’azienda beneficiaria del bonifico, ponendo come causale “ Bonifico ai sensi della legge N° 449/97”.

Impianto Condizionamento “Efficent”

Impianto di Condizionamento 12000 Btu con gas R410A in classe A+ con comando a telecomando, completo di unità interna ed esterna, posa spalla spalla e collegamento a linea alimentazione esistente (se non presente sarà da calcolarsi a parte).

In opera € 1.100,00

Validità sino ad esaurimento scorte.

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condizionamento

Pensando al caldo che ci tormenterà nelle calde notti estive e non soltanto, bisogna attrezzarsi con impianti di condizionamento di ultima generazione con rese alte e consumi bassi.

Presentiamo così la prima delle offerte sul condizionamento realizzate con materiale Mitsubishi.

Impianto Mitsubishi spalla spalla (Max. 5 mt. di tubazione accoppiata in rame da unità interna a quella esterna) posa motorizzazione esterna a pavimento con piedini dedicati, posa di motorizzazione interna da 12000 Btu ad inverter e pompa di calore con gestione ventilazione sia verticale che orizzontale motorizzata.

In opera € 1.600,00

Validità sino ad esaurimento scorte.

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condizionamento Mitsubishi canalizzato da controsoffitto

Mitsubishi motore

Installazione di n° 1 unità esterna monofase o trifase con sostegno a pavimento.Verrà installato all’interno, sotto il controsoffitto le n° 2 unità interne canalizzabile ad alta prevalenza da cui si faranno partire le canalizzazione per il dislocamento dei punti di raffreddamento /riscaldamento per coprire nel modo migliore e più uniforme.
Sarà installato n° 1 comando a filo settimanale che garantirà il funzionamento dell’impianto alla temperatura desiderata e potrà permettere la gestione settimanale dell’impianto dando la possibilità di programmare i giorni singolarmente.
L’unità esterna e quella interna saranno collegate tramite posa di tubazione adeguata posta sotto traccia completa di linea di alimentazione , linee di comunicazione unità interna / unità esterna e linea per comando di gestione impianto.

Impianto condizionamento Mitsubishi come sopra descritto

Prezzo da Noi venduto installato in opera € 19.600,00
In opera Scontato € 18.850,00

N.B.
Fare Riferimento nella sezione “Categoria” al Punto “Note Per Preventivi ed Offerte”

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condizionamento

Da oggi Possiamo offrire la fornitura completa d’impianti di Condizionamento Aria in Raffreddamento e Riscaldamento (Secondario o Primario) per ambienti Civili – Commerciali – Industriali con prezzi concorrenziali ed applicazione di materiale di livello alto.
I preventivi s’intendono Gratuiti salvo sopraluogo.
In caso di necessità gli impianti potranno essere forniti completi di eventuali opere murarie o di cartongesso e rifiniture.